Territorio


Situata su un promontorio affacciato sul lago Trasimeno, Castiglione del Lago è uno dei più bei borghi del comprensorio del Lago Trasimeno.

Il borgo di Castiglione del Lago, uno dei più importanti centri turistici del Trasimeno che comprende anche l’Isola Polvese, deve la sua impronta medievale ai signori della Corgna, divenuti padroni del lago nel Cinquecento.  Cosa vedere a Castiglione del Lago in un  giorno?
Vi consigliamo di iniziare il vostro itinerario dal Palazzo Ducale, anche detto Palazzo della Corgna poichè la sua costruzione avvenne nel 1563 per volere di Ascanio della Corgna.

Il palazzo, che fu concepito inizialmente come una piccola reggia e ospitò illustri personaggi come Niccolo’ Macchiavelli e Leonardo da Vinci, è attualmente sede del Comune. Molto belle le Sale interne decorate e affrescate da Pomarancio; tra queste spicca la Sala delle Gesta di Ascanio della Corgna, le cui residenza e studio si trovano al primo piano.


La Rocca e il Castello del Leone sono collegati al Palazzo della Corgna attraverso un lungo e suggestivo passaggio, formando con esso un complesso dal carattere tipicamente feudale. Realizzato nel 1247 per volere di Federico II di Svevia il Castello del Leone, deve il suo nome alla forma pentagonale, ispirata alla costellazione del Leone, che domina dall’alto il Trasimeno, in uno dei suoi scorci più belli.

Vi segnaliamo anche la Chiesa di San Domenico di Guzman del 1640, che ospita le tombe di membri della famiglia della Corgna; notevole il soffitto ligneo a cassettoni, del sec. XVIII.


Gli amanti del relax assoluto troveranno una vasta scelta di stazioni termali che si raggiungono in breve tempo e offrono ogni tipo di trattamento, sia terapeutico che estetico o semplicemente rilassante. Ma non dimentichiamo che il Lago Trasimeno è in primo luogo un Parco Naturale e Castiglione del Lago vi è interamente compreso.
L’Isola Polvese è stata dichiarata dal 1995 Parco scientifico-didattico e la Provincia di Perugia vi svolge attività di ricerca, sperimentazione e didattica ambientale. Di grande interesse è anche l’Oasi La Valle, con la sua stazione per l’inanellamento degli uccelli migratori, un battello elettrico ed una passarella fra i canneti che consente ai visitatori di praticare un bird-watching assistito nelle migliori delle situazioni.